• Louis Dumont

    Modelli per la storia e la teoria delle culture

Louis Dumont: rapporti fra uomini e rapporti con le cose

  • da venerdì 22 marzo 1996 a sabato 04 maggio 1996 - 17.00
Centro Culturale

Secondo Louis Dumont la nostra società occidentale è caratterizzata, a differenza di altre società e culture, dal fatto che nella costituzione dell’ordine sociale viene valorizzato l’individuo.
Si tratta di un individuo che in quanto tale, si presenta come libero ed eguale. Nelle altre culture e società, definite olistiche, i rapporti tra gli uomini sono considerati più importanti e hanno un valore più alto dei rapporti che gli uomini instaurano con le cose. Nella so-cietà occidentale moderna, la situazione è capovolta: i rapporti fra gli uomini risultano subordinati ai rapporti con le cose.
A questo primato del rapporto che gli uomini instaurano con le cose, teorizzato per la prima volta da John Locke nel Secondo Trattato sul governo, corrisponde, sempre secondo Dumont, l’autonomizzazione dell’economia e della politica, che, nella società moderna, diventano sfere separate dell’agire. In modo per alcuni aspetti analogo Karl Polanyi aveva già sottolineato come la peculiarità e l’eccezionalità del sistema sociale moderno consistesse nella separazione e autonomizzazione delle sfera dell’agire economico e politico.
Ci si deve chiedere fino a quale livello di generalizzazione può arrivare uno schema che vede contrapposte da una parte l’immagine di una società individualistica, libera e egualitaria, dove però il rapporto uomo-cosa possiede il primato sul rapporto uomo-società, e che rappresenta il tipo moderno, occidentale di sistema sociale, mentre dall’altra immagine di società olistiche, basate sulla gerarchia, dove però i rapporti fra gli uomini hanno il primato sul rapporto uomo-cosa .

Riferimenti Bibliografici


- DUMONT L., Homo Aequalis I, Milano, Adelphi, 1984;*
- DUMONT L., La civiltà indiana e noi, Milano, Adelphi, 1986 ;*
- DUMONT L., Homo Hierarchicus, Milano, Adelphi, 1991;*
- DUMONT L., Saggi sull''individualismo, Milano, Adelphi, 1993;*
- DUMONT L., Homo Aequalis II, Paris, Gallimard, 1991;*
- LOCKE J., Due trattati sul Governo, Torino, UTET, 1982;*
- LUHMANN N., Proprietà in Lessico della politica, Roma, Edizioni Lavoro, 1987;*
- DE MANDEVILLE B., La Favola delle api, Bari, Laterza, 1987;*
- MARX K., Il Capitale, Torino, Einaudi, 1975;*
- MAUSS M., Saggio sul dono, in Teoria generale della magia e altri saggi, Torino, Einaudi, 1965;*
- POLANYI K., La Grande Trasformazione, Torino, Einaudi, 1974;*
- SAHLINS M., Cultura e utilità, Milano, Bompiani, 1980;*
- SMITH A., La ricchezza delle Nazioni, Torino, UTET, 1973;*
- WALLESTEIN I., Il capitalismo storico, Torino, Einaudi, 1983.*

Testi di riferimento per le lezioni di Alfonso M. Iacono

- DUMONT L., Introduzione a Homo aequalis. 1. Genesi e trionfo dell''ideologia economica, Milano, Adelphi, 1984, pp. 17-52;*
- DUMONT L., Introduzione a Saggi sull''individualismo, Milano, Adelphi, 1993, pp. 13-36;*
- DUMONT L., Introduzione a Homo hierarchicus. Il sistema delle caste e le sue implicazioni, Milano, Adelphi, 1991, pp. 69-96;*
- DUMONT L., Introduzione a Homo aequalis,II. L''idéologie allemande. France-Allemande et retour, Paris, Gallimard, 1991, pp. 14-31.*

Per approfondire ulteriormente i temi trattati dal seminario è possibile consultare la bibliografia selecta

(*) I titoli contrassegnati con l'asterisco sono disponibili, o in corso di acquisizione, per la consultazione e il prestito presso la Biblioteca della Fondazione Collegio San Carlo (lun.-ven. 9-19)

Presso la sede della Biblioteca, dopo una settimana dalla data della conferenza, è possibile ascoltarne la registrazione.

Altre conferenze del ciclo

Torna all'archivio conferenze