Nuove tesi di dottorato – Fondazione Collegio San Carlo
Notizia_Lauree2021

Nuove tesi di dottorato

Da marzo 2020 conclusi sette percorsi dottorali


In un periodo gravemente segnato dall’emergenza sanitaria, la Fondazione San Carlo è riuscita ad assicurare la continuità dell’attività didattica e scientifica della Scuola Internazionale di Alti Studi. Attraverso lo svolgimento in modalità telematica delle iniziative previste nell’ambito della Scuola, è stato infatti possibile garantire non soltanto il regolare proseguimento dei percorsi di studio e di ricerca di studentesse e studenti, ma anche la loro conclusione, anche nei casi in cui i percorsi di ricerca erano svolti in dimensione internazionale.

In particolare, a partire da marzo 2020 si sono tenute sette discussioni di tesi di perfezionamento triennale, di cui sei condotte nel quadro di accordi di cotutela stipulati con università, istituzioni ed enti di ricerca stranieri (Francia e Spagna), in linea con l’apertura internazionale che caratterizza la Scuola.

Il 12 marzo 2020 Eleonora Montagner ha discusso una tesi sul rapporto tra la psicopatologia contemporanea di indirizzo fenomenologico e alcuni temi del pensiero filosofico di Maurice Merleau-Ponty. La tesi è stata realizzata in cotutela con l’Université Bourgogne Franche-Comté.

L’8 maggio 2020 Elena Giorza ha approfondito le differenti forme dell’impostura politico-religiosa nella tradizione illuministica francese e ha preso in esame le relazioni tra philosophes e “popolo”, usando come osservatorio di indagine i casi di Voltaire e d’Holbach.

Il 30 settembre 2020 Rachele Salerno ha concluso il proprio percorso dottorale in cotutela con l’École Normale Supérieure di Parigi, discutendo una dissertazione che mirava a ricostruire genesi ed evoluzione del concetto di spirito libero negli scritti di Nietzsche.

A dicembre 2020 sono state, poi, discusse tre tesi. L’11 dicembre Mariela Maitti ha presentato un lavoro svolto in cotutela con l’Universidad de Alcalá. All’incrocio tra storia religiosa e storia di genere, la tesi si concentra sulle scritture autobiografiche femminili prodotte nei monasteri del territorio pavese nella prima modernità. Il 16 dicembre è stata la volta di Miriam Cutino, che ha portato a termine, in cotutela con l’École Pratique des Hautes Études di Parigi, una tesi dedicata all’analisi delle strutture fondamentali della riflessione metafisica di Proclo da un punto di vista speculativo e lessicologico. Il 21 dicembre Matteo Marcheschi ha discusso, in cotutela con l’Université Paris Nanterre, un elaborato che si propone di collocare la traiettoria filosofica e scientifica di Diderot nel contesto dei dibattiti culturali e intellettuali del suo tempo.

Infine, il 28 aprile 2021 è stata discussa la tesi di Francesca D’Alessandris, in cotutela con l’École des Hautes Études en Sciences Sociales di Parigi. La dissertazione intende chiarire il ruolo giocato dalla nozione di persona e dal processo di costruzione narrativa dell’identità nell’opera di Paul Ricoeur.

 

Per maggiori approfondimenti sulle tesi di perfezionamento discusse nell’ambito della Scuola di Alti Studi: https://www.fondazionesancarlo.it/scuola-alti-studi/studenti/tesi-discusse/

Torna all'archivio delle notizie

Pubblicata da: Scuola Alti Studi il 30-04-2021