Polo editoriale header

Sette istituti culturali creano un nuovo polo editoriale

Siglata una convenzione triennale per la ricerca e la pubblicazione in campo umanistico


 

Prosegue e si rafforza l’impegno della Fondazione Collegio San Carlo nel campo della ricerca accademica e della diffusione editoriale in campo umanistico, grazie alla partecipazione in qualità di partner a una prestigiosa convenzione editoriale recentemente stipulata da alcune tra le maggiori istituzioni culturali italiane: la Scuola Normale Superiore di Pisa, che ne è l’ente promotore, la Fondazione Giangiacomo Feltrinelli di Milano, la Fondazione Gramsci di Roma, l’Istituto Italiano per gli Studi Storici di Napoli, l’Istituto Nazionale di Studi sul Rinascimento e il Museo GalileoIstituto e Museo di Storia della Scienza, entrambi con sede a Firenze.

Scopo del progetto, di durata triennale, è favorire la pubblicazione di testi e studi di carattere interdisciplinare capaci di documentare gli avanzamenti più recenti della ricerca accademica e i risultati da essa raggiunti, sulla base sia del lavoro sinergico di tutte le istituzioni coinvolte, sia del decisivo contributo editoriale delle Edizioni della Scuola Normale Superiore.

Particolare attenzione sarà dedicata a due aspetti: da un lato, la valorizzazione dei rapporti tra cultura umanistica e cultura scientifica, cruciali per interpretare e comprendere in chiave storica e teorica i processi e i fenomeni caratteristici delle società contemporanee; dall’altro, la promozione di edizioni in formato digitale, così da garantire, insieme con la pubblicazione cartacea, una circolazione ampia dei volumi, presso un pubblico vasto e diversificato.

Il coordinamento dell’attività editoriale e la definizione delle linee strategiche del progetto sono affidati a un Comitato scientifico presieduto dal prof. Michele Ciliberto e composto dai rappresentanti di ciascuna istituzione aderente (per la Fondazione San Carlo ne farà parte il prof. Carlo Altini, direttore scientifico FSC).

Torna all'archivio delle notizie

Pubblicata da: Fondazione il 18-04-2020