César Brie – Fondazione Collegio San Carlo

César Brie

Attore


Nasce nel 1954 a Buenos Aires. A 18 anni giunge per la prima volta in Italia, al seguito del collettivo teatrale argentino de La Comuna Baires. Nel 1974 è costretto a fuggire dal suo paese a causa dell’instaurarsi della dittatura militare e sceglie Milano, dove si è insediata la Comuna. La lascia l’anno dopo: lavora nei centri sociali milanesi e fonda il Collettivo Teatrale Tupac Amaru. Nel 1980, dopo l’incontro con l’Odin Teatret, si trasferisce in Danimarca: vivrà a Holstebro per nove anni, lavorando con il Gruppo Farfa fondato da Iben Nagel Rasmussen. Assieme realizzeranno diversi spettacoli, tra cui Matrimonio con Dio (1984), dedicato alla figura di Vaclav Nijinskij, e Il paese di Nod (1986). Alla fine degli anni Ottanta, dopo un breve passaggio in Italia, dove con Naíra Gonzales realizza un insolito Romeo e Giulietta (1991), si stabilisce in Bolivia, a Yotala, vicino a Sucre, dove nel 1991 fonda il Teatro de los Andes, con il quale realizza tra l’altro Colón (1992), Solo gli ingenui muoiono d’amore (1993), Ubu in Bolivia (1994), I sandali del tempo (1995), Iliade (2000). Tra gli ultimi lavori, ricordiamo Dentro un sole giallo (2004), ispirato al terremoto che ha sconvolto la Bolivia nel 1998, e Il cielo degli altri (2004), riflessione sul fenomeno dell’immigrazione.