Le migrazioni del senso – Fondazione Collegio San Carlo

Le migrazioni del senso

Miti, fiabe e traduzioni

Ute_Heidmann

Luogo: Bologna

Anno: 2020

Pagine: 26

ISBN: e-book: 978-88-211-97642

«La differenza non è ciò che ci separa», affermava lo scrittore Édouard Glissant: «è la particella elementare di ogni relazione. È grazie alla differenza che funziona ciò che io chiamo la relazione con la R maiuscola». A partire da questa idea e da uno studio meticoloso di un ampio corpus letterario, dai miti greci alle fiabe di Perrault e dei fratelli Grimm fino ai manga giapponesi, Ute Heidmann mostra come le culture si costituiscano essenzialmente all’interno e per mezzo delle relazioni che intrattengono con altre lingue, letterature e culture, ben al di là dei confini nazionali. Emerge così come tutte le culture siano “interculturali” per loro stessa natura.

Ute Heidmann insegna Letterature comparate presso l’Université de Lausanne, dove dirige il gruppo di ricerca “Comparer les littératures en langues européennes”. Docente invitata in numerose università e istituti di ricerca internazionali, ha dedicato i suoi studi al plurilinguismo, alla diversità culturale europea e all’elaborazione di un metodo di “comparazione differenziale” dei testi, basato sull’analisi discorsiva. Attenta all’interdisciplinarità nell’ambito delle scienze umane, si è occupata inoltre di “riscritture” dei miti classici, dei racconti tradizionali e della pratica della traduzione letteraria.

 

Collana

Indice

  • Introduzione
  • Universalizzare o differenziare: miti e racconti
  • La lingua e le lingue
  • Produzione e ricezione dell’opera
  • Rinunciare alle gerarchie precostituite
  • In conclusione

Carrello